The Walking Bob - The Walking Bob - Hiking Addict

logo twb
Logo The Walking Bob
Vai ai contenuti

Zaino - Come lo scelgo?

The Walking Bob - Hiking Addict
Pubblicato da TheWalkingBob in Abbigliamento · 11 Maggio 2020
Al pari degli scarponi, di importanza fondamentale per l’escursionista è lo zaino.

Proprio come gli scarponi, deve essere scelto con molta cura, pensando innanzitutto a quale sarà il suo utilizzo.
La prima domanda che ci dobbiamo porre è proprio questa, ma questo zaino, a cosa mi serve?

La risposta che ne deriva ci dovrebbe dare delle indicazioni su cosa andare a scegliere.
Come per gli scarponi, se abbiamo dei forti dubbi conviene sempre affidarsi alla professionalità ed esperienza di negozi specializzati.

La prima differenza è la stagione, anche qui dobbiamo dividere tra zaini estivi ed invernali o più generalmente calda o fredda stagione.

Seconda aspetto è la durata delle nostre escursioni, giornaliere o di più giorni, e nel caso di più giorni ci appoggeremo a bivacco o rifugio?

Andiamo con ordine, partiamo dalle cose semplici:

Escursioni in giornata nel periodo estivo
Zaino leggero, compreso tra i 20 e max 30 litri di capienza,  il più minimal possibile, sostanzialmente ci servirà per borracce di acqua e quelle cose da portarci dietro in una giornata di escursione in bella stagione. (t-shirt ricambio, qualche snack o barrette energetiche).

Trekking di più giorni con pernottamento in rifugio
Qui lo zaino inizierà a dover contenere più materiale, ci dobbiamo orientare a zaini più capienti compresi fra i 35 e i 50 litri e più strutturati.
In un’escursione di più giorni  l’attrezzatura trasportata comincia a essere consistente, sia per volume che per peso, quindi anche lo schienale deve essere sufficientemente rigido per evitare allo zaino di deformarsi, ma allo stesso tempo, ben imbottito e morbido, per non indolenzire la schiena.

Deve esser ben areato (vedi zaini con poggioli dedicati a spalle e fascia lombare, oppure a quelli con retina), idem per spallacci e per il fascione ventrale (che dovrà sostenere bene lo zaino nella zona iliaca), elemento essenziale quando il peso dello zaino aumenta, poichè va ad alleggerire il peso sulle spalle.

Su modelli di questa dimensione anche le varie cinghie di regolazione giocano un ruolo importante, perché consentono di adattare al meglio lo zaino alle proprie caratteristiche fisiche, ricordate però che sono meglio regolazioni ben studiate ed efficaci che decine di laccetti in giro per lo zaino.
Da tenere anche in considerazione le varie tasche esterne ed interne, dove riporre oggetti, cartine ed altre attrezzature.


Trekking di più giorni in bivacco
Iniziamo con l’elenco di ciò che ci potrebbe servire in questi giorni di trekking, vestiario, cibo, fornello, sacco a pelo.
Qui inizia a diventare interessante la situazione, per cui ci dovremmo dotare di uno zaino ben superiore ai 50/55 litri.
Schienale, spallacci e fascione devono essere morbidi, ergonomici, regolabili e ben strutturati.
Dovremmo prestare anche attenzione ai materiali utilizzati in punti come schiena, spalle e fianchi, i quali dovranno garantire una certa traspirabilità.
Alle varie cinghie necessarie per la regolazione dello zaino si devono aggiungere anche quelle utili a fissare i carichi esterni, non per ultimo in ordine d’importanza utile alla stabilizzazione del carico, il laccio pettorale.  Utili le cerniere che ci permettono di accedere alla parte bassa o media dello zaino, senza dover svuotare tutto il carico.

Escursionismo invernale
Per gli amici delle racchette da neve (ciaspole) esistono sul mercato modelli adhoc e pensati per  all’alloggiamento di pala e sonda. (indispensabili con l’Artva per le escursioni in ambiente innevato).

Lo compro o non lo compro?
Una volta dipanata la nebbia sui possibili usi che andremo a fare del nostro zaino, inizieremo a provare a vestirlo, l’ideale sarebbe metterci anche dei pesi dentro per sentire come si “posa” sul nostro corpo, va anche ricordato che alcune case produttrici anche scelto di creare linee di zaino diversificate per uomo e donna.
Se vi affidate ad un negozio specializzato forse vi odieranno un pò, come per la scelta degli scarponi ma del resto l’unico modo è provare  come ci sentiamo lo zaino sulle spalle e, come per gli scarponi non esiste un modello perfetto o giusto in assoluto.
Accessorio importante per il vostro zaino che non dovrà mai mancare è la Sacca anti-pioggia, sostanzialmente è una copertura per il vostro zaino per la protezione dall’acqua.  Esistono zaini che integrano già questo accessorio, in caso contrario vi consiglio vivamente di acquistarne uno in base alla capienza del vostro zaino.

Nel caso in cui decidiate di scegliere in autonomia lo zaino, presso gli store Dechatlon® troverete soluzioni come queste:

Escursioni in giornata nel periodo estivo (20-30 litri max)

Trekking di più giorni in bivacco (30 a 50 litri)

Trekking di più giorni con pernottamento in rifugio (oltre 50 litri)




Canavese - Piemonte
Italy
email:
info@thewalkingbob.com
Copyright 2020 - The Walking Bob
P.IVA 12251640012
-
info@thewalkingbob.com
Torna ai contenuti